I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Logo 01
Content
Top

A Washington apre un museo dedicato alla Bibbia

Un museo della Bibbia con dentro una finta Betlemme? La solita americanata, si può pensare. Ma è deprimente osservare che chi non ha storia alle spalle faccia di tutto per ricrearla, mentre noi Italiani trascuriamo l'enorme quantità di meraviglie del passato che abbiamo attorno (se un mecenate straniero vivesse vicino all'area - vuota e spoglia - del Circo Massimo a Roma, lo rifarebbe nuovo, con le corse delle bighe...).

nota della redazione

E’ molto raro che a Washington si assista all’inaugurazione di un nuovo museo. Non a caso, la concentrazione è notevole, visto che ben 19 musei fanno capo alla sola Smithsonian Institution, tra cui il National Museum of African-America History and Culture che ha aperto i battenti nel 2016. Ed è a non grande distanza da quest’ultimo che si trova il nuovo Museo della Bibbia (Museum of the Bible), inaugurato il 17 novembre 2017: otto piani interamente dedicati al testo fondamentale per tutte le fedi cristiane.

Il museo misura 40mila metri quadrati, ha un teatro da 500 posti, un simulatore di volo che "sorvola" i luoghi della Bibbia, una ricostruzione di Betlemme, un ristorante dal nome “Manna”, un bar e un giardino interno con cascata, anch’esso ispirato alla Bibbia.

Per i visitatori più giovani, vi è un’area, chiamata “Pagine del Coraggio”, che offre dozzine di giochi e schermi interattivi correlati ai racconti della Bibbia. Bambini e ragazzi possono lanciare “pietre” (alquanto morbide) contro il gigante Golia, per rievocare la storia di David e Golia presente nel Vecchio Testamento. I giovani possono “camminare” (virtualmente) sull’acqua, come fece Gesù Cristo nel racconto del Nuovo Testamento. Esiste anche un giornalino interno che include una caccia al tesoro.

Il museo è pieno di reperti antichi ed opere d’arte collegati alla storia della Bibbia e alla sua enorme influenza storica nel corso dei secoli. Ci sono alcune sale di proiezione, con diversi film e un musical (“Amazing Grace”, dal nome di uno più celebri canti religiosi americani - NdT). L’ultimo piano ospita un atrium con una spettacolare vista della capitale.

Il Museum of the Bible è aperto tutti i giorni, con ingresso libero (è benvenuta una donazione di $15 per gli adulti e di $10 per i minori fino a 12 anni). Si stima che la visita completa e l'uso di tutti gli strumenti interattivi richieda circa 72 ore... 

Info: www.museumofthebible.org

© 2017, The Washington Post