I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Logo 01
Content
Top

La catena alberghiera “Britannia” è la peggiore del Regno Unito (per il quinto anno consecutivo)

Se andate in vacanza nel Regno Unito e vi propongono hotel facenti parte di grandi catene alberghiere, ecco due liste da tenere a mente...

nota della redazione

Per il quinto anno di fila, la catena alberghiera Britannia Hotels è stata votata come la peggiore del Regno Unito dai lettori del magazine “Which? – Travel”, collocandosi ben al di sotto di catene a basso costo come Travelodge, Holiday Inn e Premier Inn. Proprio quest’ultima ha conquistato quest’anno il titolo di migliore catena alberghiera del paese. 

Il brand alberghiero Britannia, che nel Regno Unito è presente con 54 alberghi, ha ottenuto due stelle appena (su un punteggio massimo di cinque) in relazione a tutti i parametri di giudizio, tra cui la pulizia, il servizio alla clientela e il rapporto qualità prezzo.

La classifica annuale delle maggiori catene alberghiere del paese, che quest’anno ha potuto contare su 4.255 risposte da parte dei lettori, ha preso in considerazione i seguenti criteri:

- Prezzo medio per una notte in stanza singola (tutti i tipi di alloggio)

- Pulizia (stanze, bagni e aree comuni)

- Livello qualitativo delle stanze (arredi, aria condizionata, riscaldamento, servizi accessori)

- Bagni (rifiniture e impianti, illuminazione, biancheria, prodotti da bagno, dotazione di doccia o vasca)

- Comodità dei letti (qualità di materasso, cuscino e piumone) 

- Corrispondenza tra la descrizione della struttura e l’effettiva esperienza dei clienti

L’insieme dei voti attribuiti a ciascuno dei suddetti criteri ha generato un punteggio generale che comprende il gradimento complessivo e la propensione a consigliare il brand a un amico o a un proprio familiare.

Le cinque migliori catene alberghiere nel Regno Unito

(punteggio massimo: 100%)

1- Premier Inn – 79%

2- Ibis Budget – 71%

3- a pari merito: Radisson-Blu; Crowne Plaza; MacDonald – 70%

4- Ibis Styles – 69%

5- a pari merito: Holiday Inn Express; Novotel – 68%

(Fonte: Which? Travel)

Premier Inn, il più grande gruppo alberghiero del paese con un totale di 760 hotel, ha ottenuto il primo posto in classifica totalizzando il 79% dei voti, conquistando il punteggio massimo (cinque stelle) in pulizia, alloggi, bagni e comodità dei letti, e quattro stelle per il servizio alla clientela, la coerenza tra descrizione e realtà e il rapporto qualità prezzo (con un prezzo medio per una notte e Wi-Fi gratuito di £76). Dietro il gigante alberghiero si è collocata Ibis Budget (71%), mentre i marchi Radisoon-Blu, Crowne Plaza e MacDonald sono arrivati terzi a pari merito con il 70% dei voti.

Ibis Styles (69%), Holiday Inn Express e Novotel (ciascuno al 68%) completano la cinquina delle migliori strutture ricettive presenti nel Regno Unito.

All’altro estremo della classifica, tra le peggiori cinque si collocano, dopo Britannia (che ha ottenuto il 33%), le catene Days Inn Hotel (49%), Old English Inn (55%), Mercure (57%) e Radisson-Park Inn, quest’ultimo votato dal 58% dei propri ospiti.

Le cinque peggiori catene alberghiere nel Regno Unito

(punteggio massimo: 100%)

1- Britannia - 33%

2- Days Inn/Hotel - 49%

3- Old English Inn/Hotel - 55%

4- Mercure - 57%

5- Radisson-Park Inn - 58%

(Fonte: Which? Travel)

Ai fini del sondaggio, il mese scorso la rivista Which? ha effettuato anche un pernottamento in incognito presso un hotel della catena Britannia. Secondo il giudizio del magazine “la struttura è cadente e obsoleta e vi si percepisce un senso di abbandono”.

Parallelamente, la rivista ha effettuato un secondo sondaggio sulle piccole e medie catene alberghiere presenti nel Regno Unito (quelle che contano meno di 30 alberghi nel mondo) classificando Malmaison, Apex Hotels e Warner Leisure tra le prime tre, rispettivamente votate dal 75%, 71% e 69% degli intervistati.

© Telegraph Media Group Limited (2017)